Decluttering: crea armonia e leggerezza

 

Se vuoi fare dei cambiamenti nella tua vita e non solo allora questo è il post giusto per te!
Per vivere felici è importante innanzitutto vivere in un ambiente bello e armonico, che ci faccia sentire gioiosi e sereni in ogni momento della giornata! E facendo decluttering tutto questo sarà possibile!

fiore
Foto di Umberto Gorra

 

Cos’è il decluttering?

La prima cosa importante da affrontare è il disordine, bisogna avere coraggio e occhio critico per poter buttare via (oppure ancor meglio donare) tutto ciò che non piace più per cominciare ad alleggerire i vostri spazi e dare finalmente un senso di rinascita,rinnovamento e freschezza.

Se non sai da dove iniziare, puoi partire dalle stanze principali come il soggiorno e la camera da letto.

 

ordine
Foto di Umberto Gorra

 

La capacità di fare spazio e ordine fuori e dentro di sé si chiama decluttering. Per iniziare a fare decluttering bisogna essere determinati e togliere gli accumuli di oggetti e cose che non vi fanno più sentire bene, in questo modo pian piano che inizierete sarete sempre più motivate.
E’ importante fare spazio perché vi farà sentire subito meglio, di buon umore e le energie circoleranno ancora meglio.

Non trovate mai il tempo giusto o il solo pensiero vi fa passare la voglia? Il mio consiglio è quello di non pensarlo come lavoro faticoso, ma come obiettivo divertente che potrete fare poco alla volta, mettete la vostra musica preferita e iniziate!

relax
Foto di Umberto Gorra

Perché fare Decluttering:

  • permette di ritrovare equilibrio
  • niente più disordine o ambienti sovraffollati
  • praticità dell’ordine
  • permette di liberarti di oggetti che da tempo non ti piacevano più
  • crea bellezza e armonia
  • riscopri il piacere di ritornare a casa

E’ semplice! Adesso comincia e vedrai che ne rimarrai soddisfatta!

Se sei indecisa o se vorresti trovare altre soluzioni e destinazioni d’uso per oggetti che non vuoi proprio abbandonare allora chiedimi un consiglio e scrivimi una mail! Io sarò felice di aiutarti!

Posted in Leggerezza | Commenti disabilitati su Decluttering: crea armonia e leggerezza

Leggerezza, per me e per te

Nel post di oggi vorrei trasmetterti cosa significa per me leggerezza e come mai è così importante nella mia attività on line.

Nel mio immaginario il concetto di leggerezza è legato alla metamorfosi, al processo di vita delle farfalle, al senso di trasformazione e rinascita, al passaggio dal brutto al bello (da bruco a farfalla), e alla bellezza della primavera come nuovo ciclo che porta con sé colore, naturalezza e spensieratezza. Leggerezza vuol dire librarsi e volare, per provare spensieratezza, allegria e voglia di vivere per pura gioia, librarsi nell’aria leggeri col solo intento di offrire armonia così come fa una farfalla in primavera e genera stupore e dolcezza in chi la osserva.

E’ un concetto profondo che nasce da un’esigenza personale ed è il leitmotiv del mio lavoro on line!

Sì le mie consulenze vogliono essere “Leggere” , ma allo stesso tempo risolutive, puntuali, utili.

 

spring https://it.pinterest.com/pin/111956740721286199/%5B/caption%5D

 

Sono convinta di poterti alleggerire offrendoti il mio aiuto e sono assolutamente sicura:

  • di renderti la vita facile perché attraverso la mia competenza ed una visione positiva arrivo subito al nocciolo del problema e lo semplifico;
  • di aiutarti a trovare la tua identità, il tuo stile;
  • che non dovrai spaventarti davanti ad un problema tecnico, c’è sempre un modo semplice per risolverlo e lo troveremo insieme;
  • che è necessario creare armonia intorno a te per ritrovare la gioia di vivere;
  • che a volte se alleggerisci i tuoi spazi puoi trarre forza ed energia;
  • che devi fare ordine per individuare ciò che non ti piace più, guardati intorno e osserva la realtà che ti circonda, è in linea con i tuoi desideri e con le emozioni che vuoi provare? (mi riverisco agli arredi, ai colori ecc. di un ambente di casa)
  • che insieme a me potrai semplificare le cose e renderle possibili.

 

ballons https://it.pinterest.com/pin/284571270175579652/%5B/caption%5D

 

Ti svelo un segreto….

Le consulenze online mi rilassano molto e mi permettono di fare un’esperienza autentica perché ogni cliente è unico e stimolante, mi danno la possibilità  di svagarmi e di alleggerirmi dalle molte responsabilità.

Mi gratificano perchè oltre a dare un aiuto concreto mi sento libera di esprimere tutta la mia personalità e in questo modo sono divertita e appagata.
Per me, questo progetto on line significa sperimentare una nuova identità lavorativa ed il concetto di leggerezza che voglio trasmetterti è quello che nella realtà c’è sempre una soluzione semplice per sistemare le cose, per poterlo fare metto a disposizione tutta la mia esperienza sul campo e la praticità che ho sviluppato in vent’anni di lavoro, ti do la possibilità di affrontare insieme un problema specifico in maniera puntuale e risoluta, non poco ehh !!!

 

free https://it.pinterest.com/pin/526217537694951559/%5B/caption%5D

La leggerezza per te…

 

significa ricevere consigli pratici, ti aiuto e ti alleggerisco dai problemi e soprattutto alleggerisco il costo di un architetto, puoi rivolgerti a me senza paura, tutte le volte che vuoi e che ne hai bisogno! potremo risolvere un problema specifico con una call su skype in maniera veloce, centrando subito l’obbiettivo.

Cosa stai aspettando? Librati in aria come una farfalla e creiamo insieme bellezza e stupore.

Fammi sapere quello di cui hai bisogno e scrivimi una mail a sos@setteundici.it 

Posted in Leggerezza | Commenti disabilitati su Leggerezza, per me e per te

Lesson 6: Pop Style

 

Sei un amante dei colori accesi? Allora in questa lezione di stile ti sentirai protagonista perché parleremo di uno stile stravagante, artistico e pieno di carattere: il Pop Style.

Il Pop degli anni Sessanta è caratterizzato dalla forte corrente artistica della Pop Art e dai più grandi esponenti artistici come Andy Warhol e Roy Lichtenstein che si ispiravano ai fumetti, alle pubblicità e alle icone del cinema.
Il Pop Style di oggi invece è una rivisitazione, e in esso i protagonisti sono sempre i colori accesi e l’arte dall’aspetto ludico.

Interior Pop http://masquespacio.com/en/valencia-lounge-hostel/%5B/caption%5D

 

Le caratteristiche del Pop Style oggi:

  1. Colori e contrasti
  2. Stupore
  3. Elementi ludici
  4. Oggetti e arredamenti d’arte

1. Colori e contrasti

Come nello stile Pop degli anni Sessanta, così anche oggi predomina l’esplosione di colori, accesi e contrastanti tra loro che vanno a creare gioco sulle pareti delle stanze. Un forte esempio di stile Pop lo possiamo ammirare nei progetti di Masquespacio, uno studio di interni spagnolo che predilige questo stile stravagante e attraverso il colore conferiscono unicità ad ogni stanza in questo Hotel di Valencia.

Pop style http://masquespacio.com/en/valencia-lounge-hostel/%5B/caption%5D

 

2. Stupore

Lo stile Pop è dinamico, artistico e deciso ed è sempre in grado di stupire ed emozionare chi lo incontra. Lo stupore è dato dall’insieme di accostamenti di colore e materiali, pezzi d’arte, forme sinuose, elementi inaspettati e surreali che insieme caratterizzano lo spazio e hanno una forte comunicazione.

https://it.pinterest.com/pin/167618417363376677/%5B/caption%5D

 

pop https://it.pinterest.com/pin/519884350721075791/%5B/caption%5D

 

3. Elementi ludici

Lo stile Pop è molto allegro, questa sensazione è data dal mix dei colori e in particolar modo dalla presenza di elementi ludici e oggetti d’arte giocosi come fenicotteri rosa e ananas in ogni colore e materiale che contrastano con le linee degli arredi.

ananas pop http://masquespacio.com/en/valencia-lounge-hostel/%5B/caption%5D

 

Anche Masquespacio usano molto gli elementi ludici, infatti l’ananas come elemento decorativo la ritroviamo in diversi loro progetti in forma e colore.

 

pop http://masquespacio.com/en/valencia-lounge-hostel/%5B/caption%5D

 

Come elemento di stupore hanno anche usato un filo colorato fissato a parete con dei chiodini per ricreare un disegno semplice ma d’effetto. Le righe e i quadretti bianchi e neri come elemento decorativo sono tipici dello stile Memphis che è molto vicino al Pop ma è ancora diverso.

 

4. Oggetti e arredamenti d’arte

Lo stile Pop degli anni Sessanta si caratterizza degli arredi di arte contemporanea come ad esempio il divano a bocca icona di Studio 65. Oggi l’arte in questo stile è ancora l’elemento caratterizzante, gli arredi sono di design, colorati e svolgono un ruolo fondamentale nello spazio.

 

pop design https://it.pinterest.com/offsite/?token=246-737&url=http%3A%2F%2Fwww.camilleboyer.net%5B/caption%5D

 

Ti è piaciuta questa lezione? Se vuoi arredare anche tu la casa in stile Pop scrivimi o prenota una consulenza!

Let’s style with me: arredare con i cuscini

Per poter arredare una stanza con i cuscini ci sono diversi modi, il primo l’abbiamo già visto in uno degli articoli precedenti e coinvolgeva anche l’uso di materassi, questa volta useremo solo i cuscini di diverse dimensioni.

arredamento cuscini

Andiamo a vedere insieme come poter ricreare questa ambientazione.

Per realizzare questa composizione di cuscini devi:

 

  • Posizionare un tappeto alla base di tutto, grande almeno 180×180 cm;
  • Fatti fare un cuscino su misura, come minimo 160x60x5 cm, che ti servirà da supporto per gli altri cuscini. Scegli un colore neutro;
  • Sovrapponi 3 cuscini 60×60 cm e ricordati che non devono essere troppo rigidi perché devono appoggiare un lato a terra e fare da supporto all’ultimo strato di cuscini. Scegli un colore acceso che contrasti quello neutro del primo;
  • Scegliere diversi cuscini per dimensioni, fantasia e colore, con un tessuto un po’ più rigido in modo che funga da schienale. Puoi scegliere i cuscini più grandi 60×60 cm, quelli intermedi 40×40 cm e 40×60 cm.

composizione cuscini

Ti propongo una composizione di cuscini selezionati dal sito di CB2.

planimetria

La stanza ideale per poter riproporre questo arredamento con i cuscini deve essere almeno di 4,50 m per lato. Il tappeto di base deve essere minimo di 2×2 m e la composizione dei cuscini per lato una lunghezza di almeno 180 cm.

Posiziona i cuscini a 80/90 cm dal muro o e 170 cm dai cuscini dal lato opposto in modo da potersi coricare comodamente.

Adesso prova tu e se hai una richiesta particolare per il tuo salotto scrivimi e sarò felice di aiutarti e darti consigli!

Lesson 5: Industrial Style

 

Questa settimana vi propongo uno stile moderno dal carattere dinamico e deciso: l’Industrial Style!

Lo stile Industriale è nato negli anni Cinquanta a New York quando le vecchie industrie e i magazzini dismessi venivano recuperati per creare nuovi spazi e abitazioni.

Non è facile arredare in stile industriale, perché è caratteristico di ambienti ampi ma non troppo dispersivi, come loft e open space. E’ un tipo di arredamento molto versatile e si presta a tutte le camere, dalla cucina al salotto fino al bagno.

L’importanza dell’equilibrio dei vari elementi è fondamentale, andiamo a vedere insieme le caratteristiche e gli elementi fondamentali per ricreare un ambiente in stile “Factory”:

 

  1. Open space
  2. Cemento armato e ferro
  3. Ferro e legno
  4. Tubi a vista
  5. Mattoni grezzi
  6. Arredi vintage
  7. Ruote
  8. Colore nero

Industrial style

1.     Open space

Lo stile industriale nasce proprio all’interno delle fabbriche dismesse e proprio per questo motivo, per ricrearlo è fondamentale avere ampie metrature e soffitti alti almeno 3,20 metri, con spazi aperti e decisamente illuminati da grandi finestre. Sono tipici di questi spazi i soffitti molto dove spesso vengono ricreati dei soppalchi, proprio per ricordare le ambientazioni tipiche delle industrie.

 

open space https://www.pinterest.co.uk/pin/563724078351445552/%5B/caption%5D

 

 

2.     Cemento armato e ferro

Gli elementi caratterizzanti sono essenzialmente quelli grezzi, come il cemento armato. Solitamente gli elementi strutturali come le travi, vengono lasciati grezzi o viene ricreato l’effetto del cemento grezzo, così anche per i pavimenti.

 

cemento armato https://www.pinterest.co.uk/pin/563724078351445352/%5B/caption%5D

 

3.     Ferro e legno

Al cemento grezzo vengono affiancati arredi, lampade e finiture in ferro, acciaio, ghisa e rame che danno un carattere forte e decisamente industriale, materiale tipico delle macchine di fabbrica. Per smorzare un po’ questi elementi che tendono a raffreddare l’ambiente, è importante accostarli ad elementi in legno, possibilmente grezzo, per inserire toni più caldi e contrastare i materiali più duri.

 

metalli e legno https://www.pinterest.co.uk/pin/563724078351445370/%5B/caption%5D

 

4.     Tubi a vista

Se provate a chiudere gli occhi e vi immaginate di essere in una fabbrica, alzate gli occhi verso il soffitto, qual’è l’elemento dominante? Sicuramente i tubi a vista di tutte le dimensioni che corrono per i perimetri e attraversano le stanze. Ecco, questo è un altro elemento fondamentale che non può mancare, lasciate i tubi in vista, grezzi, colorati o presenti in qualche elemento decorativo, come librerie, lampade. La libreria in foto è un arredo facilmente riadattatile in casa.

 

tubi https://www.pinterest.co.uk/pin/563724078351445347/%5B/caption%5D

 

5.     Mattoni grezzi

Se nel vostro ambiente di ristrutturazione avete delle pareti con i mattoni meglio ancora! Sono da lasciare a vista e grezzi, è preferibile tirare fuori i mattoni veri piuttosto che ricreare ambientazioni finte.

 

mattoncini grezzi https://www.pinterest.co.uk/pin/563724078351445623/%5B/caption%5D

 

6.     Arredi vintage

Il must dei must è in assoluto l’arredo vintage e le parole d’ordine sono il cuoio e la pelle dai toni marroni, ammorbidiscono le linee nette degli arredi in ferro e rendono l’ambiente più caldo e accogliente. Il divano che viene maggiormente usato è il Chesterfield. Il massimo rappresentante di questo stile è Andrew Martin e sul suo sito puoi ritrovare arredi vintage e industriali molto belli perfetti per ricreare queste ambientazioni.

arredi vintage https://www.pinterest.co.uk/pin/549298485778486484/%5B/caption%5D

 

7.     Ruote

Il tema ricorrente dello stile industriale è proprio la fabbrica e tutti i macchinari che ne fanno parte, quindi la ruota è un elemento che ricorda molto i meccanismi meccanici e possono essere inserite come elementi decorativi o come dettagli degli arredi. Si possono scegliere tavolini con le ruote, carrelli e addirittura appendere una bicicletta vintage alla parete.

ruote https://www.pinterest.co.uk/pin/463659724119469751/%5B/caption%5D

 

8. Colore nero

Il colore predominante di questo stile è in assoluto il nero, oppure il grigio scuro, dato dai materiali utilizzati negli arredi e può essere accostato a toni più morbidi come il beige.

Cosa ne pensi di questo articolo? Arrederesti la tua casa in stile industriale? Prenota una call con noi e non perderti la prossima lezione di stile con Setteundici!

 

Let’s style with me: arredare con i cuscini

 

In tante mi hanno chiesto come poter arredare il proprio salotto con i cuscini, e oggi vi proporrò una soluzione di progetto per aiutarvi a ricreare questo spazio nel vostro salotto!

Arredare con i cuscini
Photo by Pinterest

Per cominciare vediamo insieme le misure che devi tenere in considerazione, il salotto del progetto di esempio misura 5,80 m x 4,50 m. Adesso prendi le misure del tuo salotto e vedi se le misure si avvicinano.

Planimetria Disegni Arredo cuscini

Prospetto Arredo cuscini

Per comporre il divano a parete in questo modo ti servono:

  • 6 materassi di Maison du Monde: 95 x 95 x 22 cm
  • 3 cuscini per lo schienale Maison du Monde: 100 x 16 x 22 cm
  • 1 cuscino ricamato Maison du Monde: 35 x 50 cm
  • 1 cuscino ricamato Maison du Monde: 50 x 50 cm

 

Per le sedute laterali ti servono:

  • 2 materassi realizzati su misura: 60 x 60 x 22 cm
  • 2 cuscini in lino slavato beige: 60 x 60 cm

 

Come posizionarli?

Il divano: sovrapponi due materassi 95 x 95 x 22 cm, fai così anche per gli altri due moduli e aggiungi i cuscini per lo schienale. Affianca i tre moduli e posizionali sulla parete più ampia. Completa con i cuscini ricamati.

Le due sedute laterali: vanno posizionate sul lato del divano e gli spigoli devono avere una distanza sulla diagonale di 45 cm, come vedi nella planimetria. Le sedute si compongono con un materasso 60 x 60 cm e un cuscino sovrapposto 60 x 60 cm.

Arredare cuscini

Al centro del salotto puoi mettere un tappeto geometrico berbero che puoi trovare su Etsy, un pouf tipico marocchino e, se hai voglia di fare un investimento puoi scegliere questo tavolino in metallo, che va posizionato almeno a una distanza di 50 cm dal divano, altrimenti puoi optare per un tavolino in metallo più economico ma molto bello.

Se hai ancora spazio nel tuo salotto puoi completare con due poltroncine in vimini oppure con la classica sedia Pavone e un mobile in legno. Una poltroncina la puoi posizionare di fronte al divano e alle sedute e una di fianco al mobile in legno.

Per questa ambientazione ho trovato delle bellissime lampade a sospensione su CB2 in rattan, e per avere un bell’effetto scenografico, puoi prenderne due e posizionarle sopra il tavolino in metallo ad altezze diverse. Queste lampade sono molto grandi e per non essere sproporzionate nell’ambiente necessitano di un soffitto alto almeno 3,25 m.

Infine, non dimenticarti di aggiungere una bella pianta a foglia larga tra il divano e le sedute, ti consiglio un banano. Nella parete dietro al divano invece, puoi appendere una composizione di cestini di vimini dal diametro che varia dai 20 cm ai 40 cm e distanziali tra loro almeno 5 cm.

In questo post abbiamo visto come i complementi d’arredo in stile Boho si sposano molto bene insieme ai cuscini e ai materassi.

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un commento o se hai dei dubbi scrivimi!

Lesson 4: Jungalow Style

 

Questa settimana vi propongo uno stile molto particolare di cui vi ho già parlato nell’articolo precedente, il Jungalow Style!

 

Il Jungalow Style è una tendenza che è stata diffusa dall’interior designer americana Justina Blakeney. Questo stile nasce dall’unione di “jungle” e “bungalow”, ma per bungalow non si intendono le strutture dei villaggi turistici bensì le tipiche case del bengala caratterizzate da un piano con la veranda.

Nello stile Jungalow ritroviamo molti elementi caratteristici del Boho come arredi vintage in legno, accessori colorati e etnici e tante piante. Ma vediamo insieme quali sono le caratteristiche principali di questo stile:

 

  1. Pareti bianche
  2. Carta da parati a tema vegetale
  3. Piante a foglia larga
  4. Vasi e vasetti
  5. Rattan e vimini
  6. Arredi anni ‘50
Jungalow https://www.instagram.com/thejungalow/%5B/caption%5D

 

1. Pareti Bianche

Le pareti dello stile Jungalow sono piene di oggetti particolari come decorazioni pendenti, mensole e tante piante che riempiono gli spazi e creano colore, per ricreare un ambiente più minimal, le pareti sono spesso bianche per rafforzare questo contrasto.

pareti bianche jungalow https://it.pinterest.com/pin/829154981367138110/%5B/caption%5D

 

2. Carta da parati a tema vegetale

Per uno stile Jungalow più tropicale, le pareti vengono decorate con carte da parati dai pattern tropical, per rendere l’ambiente ancora più selvaggio e colorato.

carta da parati tropical http://www.justinablakeney.com/decor/%5B/caption%5D

 

3. Piante a foglia larga

Le piante a foglia larga sono di grande impatto visivo e scenografico, sono quelle più utilizzate per decorare gli ambienti e riempire gli spazi. Le piante da interni più adatte sono il Banano, la Kentia e le diverse varietà di Ficus, facili da trovare e da mantenere. Per le piante da appendere invece puoi scegliere il Pothos, la Nephrolepis e il Falangio.

piante https://www.instagram.com/thejungalow/%5B/caption%5D

 

4. Vasi e vasetti

Sulle mensole, sui davanzali e per terra, ovunque la casa si riempie di vasetti, di svariate dimensioni e in terracotta. Puoi fare delle composizioni lineari oppure raggrupparli per caratterizzare gli angoli della casa. Nei vasetti puoi mettere le piante grasse e l’aloe vera per vasi di media dimensione.

vasetti terracotta https://www.instagram.com/thejungalow/%5B/caption%5D

 

5. Rattan e vimini

Come abbiamo visto per il Boho, anche nel Jungalow i must have sono sedute e decorazioni in rattan e vimini come la Sedia Pavone e altri elementi intrecciati come i tavolini o i cachepot per le piante.

https://www.instagram.com/thejungalow/%5B/caption%5D

 

6. Arredi anni ’50

Nello stile Jungalow predominano arredi vintage in legno, come madie, cassettiere, tavolini poltrone e divani. Puoi trovarli al mercatino dell’usato oppure scegliere un prodotto di recupero.

arredi vintage https://it.pinterest.com/pin/%5B/caption%5D

 

A differenza dello stile Boho, il Jungalow Style utilizza carte da parati in stile tropical e arredi vintage anni ’50

Ti è piaciuto questo articolo? Se hai delle domande o hai bisogno dei consigli scrivimi oppure lascia un commento!

Lesson 3: Boho Style

 

La lezione di oggi è sul Boho Style, uno stile coloratissimo, accogliente, disinvolto e spensierato. Gli elementi che lo caratterizzano derivano dalla cultura bohème ed hippy, influenzati da uno stile etnico che va dall’Africa all’India.

 

Lo stile Boho si riconosce principalmente per diversi elementi:

  1. Cuscini di varie dimensioni con fantasie etniche
  2.  Legno, negli arredi vintage e negli elementi decorativi
  3. Tessuti dalle tinte forti e lavorazioni artigianali
  4. Colore nelle pareti e nelle finiture
  5. Piante
  6. Materassi
  7. Tappeti oversize

 

Boho elements

 

Andiamo a vedere insieme le ambientazioni tipiche del Boho e i must have che non devono mai mancare!

 

In questa prima ambientazione ritroviamo degli elementi tipici che dovrebbero sempre essere presenti in una stanza dallo stile boho: gli arredi in legno vintage, il pouf in cuoio, un tappeto oversize artigianale, le piante a foglia larga e i tessuti etnici.

Come si vede in foto, questi elementi possono essere inseriti in un’ambientazione più cittadina.Sono i complementi che fanno la differenza ed in particolare le frange, i cesti in vimini o midollino e molto colore.

Vi è una differenza molto sottile tra lo stile Boho e quello detto Jungalow di cui l’esponente massima è Justina Blakeney

 

Per ricreare uno spazio ancora più tipico, non possono mancare le decorazioni pendenti, che sono solitamente decorazioni lavorate con la paglia o elementi naturali, e i pon pon colorati.

Anche in questa ambientazione ritroviamo le piante come elemento decorativo e sono inserite in cachepot lavorati con fibre naturali. In questo caso il tappeto è diverso dal precedente e con un pattern etnico.

 


Con questa foto ci avviciniamo allo stile “jangalow” che riprende gli

elementi base del boho come i tessuti etnici e tante piante, ma si caratterizza con carte da parati in stile tropical e arredi vintage anni 50, seguimi la prossima settimana e avrai tutti gli elementi principali e tipici del Jangalow style!

Ti è piaciuto il mio articolo? perchè non mi segui su Facebook, mi farebbe piacere e se hai domande ricordati di postarle o mandami una mail!

Buona settimana…. finalmente qui ha smesso di nevicare, siamo a marzo eh!

NON PERDERE L’OCCASIONE DI LAVORARE CON ME IL 7 MARZO

 

festeggiare insieme è bello ed importante.

Per riuscire a far nascere questo sito di consulenze on line ho dovuto impegnarmi con gran fatica, facendo le cose di sera dopo aver lavorato tutto il giorno per il mio studio di progettazione, pensando e ripensando a quello che mi avrebbe fatto piacere condividere con voi e cercando il modo di poter essere utile a chi ha bisogno di una dritta sicura per casa sua, ma come tutte le cose che si sognano e si vogliono veramente, non ho badato a nulla, sono andata avanti come un treno in corsa, sempre con il sorriso e piena di idee e chi lavora con me sa che davvero frullo come un moulinex e sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli, ma ce l’ho fatta ed ora voglio festeggiare con voi!

In questi giorni stavo archiviando per bene tutto il materiale prodotto e mi sono ritrovata tra le mani le prime fotografie che stavamo facendo con Michela ed i primi set di moodboard da inserire nelle pagine dei servizi, era l’inizio di marzo 2017 e precisamente il 7 marzo quando ho ricevuto le foto dei provini ed ho scelto quella che per me è la tavolozza più bella che ho perchè racchiude un po’ tutto quello che serve per focalizzarsi su un progetto: colori, elementi di decoro, immagini, carta da parati e materiali.

 

Mi sono resa conto che sono davvero felice quando faccio queste consulenze ed ho pensato che voglio festeggiare!

Perciò decico un’intera giornata per dare consulenze e consigli per arredare la tua casa o per risolvere insieme un preciso problema tecnico. Oltre alla call ho preparato un e-book che ti aiuterà a scoprire il tuo stile e come super regalo finale, rimango a disposizione per rispondere alle tue domande e ad altri dubbi per un’intera settimana, potremo scriverci via mail in chat e ti aiuterò correggendo o esaminando altri quesiti!

Non farti scappare questa occasione, i posti sono davvero limitati e puoi prenotare la tua sessione a partire dalle ore 8 alle 18 di mercoledì 7 marzo!

Puoi acquistare questo pacchetto a 130€Puoi acquistare questo pacchetto a 130€ e pagarlo direttamente qui con paypal, scendi a fondo pagina e seleziona l’orario che preferisci, se invece vuoi fare un bonifico non preoccuparti, basta scrivermi una mail e ci mettiamo d’accordo.

Cosa aspetti, non sei curiosa?

ps ti piace l’altalena che vedi nella foto sotto il titolo? … per montarla ho sgangherato tutto il soffitto del soggiorno… il decoratore non era proprio contento, ma la mia cliente si!!!!

Posted in Non categorizzato | Commenti disabilitati su NON PERDERE L’OCCASIONE DI LAVORARE CON ME IL 7 MARZO

1° REGOLA PER UN AIRBNB DI SUCCESSO: ESSERE ORIGINALI

 

Avevo scritto qualche settimana fa un post sulle 5 regole fondamentali per arredare un Airbnb, una casa vacanze o un B&B e la prima parlava di originalità.

Quando cerchiamo qualcosa, e spesso lo facciamo on line, rimaniamo attratti da immagini che ci colpiscono e attirano la nostra attenzione. L’immagine si sa è una cosa super importante, ed è per questo che ti consiglio di creare, nell’arredamento,  qualcosa di divertente, di attrattivo di inusuale che catturi l’attenzione del tuo prossimo cliente.

Non è così difficile, e si può fare con qualsiasi budget. Quindi per prima cosa pensa a quanto puoi investire e poi scatena la fantasia.

Voglio darti qualche spunto per aiutarti ed ho selezionato 4 ambientazioni che rendono bene quello che sto cercando di farti capire!

1° COLLEZIONI a MURO

possono essere davvero scenografiche, potresti usare piatti diversi, cesti di vimini, maschere di carnevale, cappelli di paglia, orologi e tanto altro ancora.

Io consiglio sempre di usare una tinta particolare ed un po’ scura su cui apporre la collezione, in questo modo risalterà di più

   immagine da Pinterest

2° OPERA FOTOGRAFICA

se hai la possibilità di fare un investimento economico, ti consiglio di scegliere una fotografia d’artista. E’ sempre un elemento focale, ironico e dissacrante che diventerà il protagonista del tuo Airbnb. Nessun vieta se sei davvero brava di farla tu la fotografia, ma nel caso sii ironica scegli di stamparla di grandi dimensioni ed osa con il colore.

Quella che ti metto di esempio la trovo fantastica ed è stata installata nell’hotel realizzato da jaime hayon ..… il mio idolo 2018!

 

  hotel Barcelo torre de Madrid

3° TRASFORMA I TUOI MOBILI

per stupire, il segreto è usare la fantasia e osare! Se hai dei mobili usati, potresti trasformarli con idee bizzarre ad esempio poresti come nella fotografia qui sotto foderare vecchie sedie con immagini originali. Se usi come in questo caso il velluto, la seta o un colore in tinta unita per la seduta, potresti scegliere delle immagini di fantasia, farle stampare su tela e foderare gli schienali, otterrai un risultato molto stravagante

  immagine da Pinterest

4° ARREDA IN MODO IMPROPRIO!

Un altro modo per essere originali è usare i mobili in modo diverso dal loro uso originario. Come?

Molto semplice: per comodino usa una sedia e fai cadere sopra una luce in sospensione. Oppure una bella altalena sospesa nell’aria come mensola o un carrello da cucina per comodino!

 immagine da Pinterest

5° CARTA DA PARATI COME DECORO CENTRALE

la carta da parati è la passione degli ultimi anni, io ritengo che sia un modo sicuro per dare un tocco davvero originale all’ambiente.

Certo il mercato ne offre davvero tante, ma a volte se scegli quella giusta e osi davvero, non hai bisogno di tanto altro in più!

guarda che bella questa, esprime perfettamente il concetto che vorrei trasmetterti.

 Houzz casa Juhana

 

Ti è piaciuto il mio articolo? lascia un commento e se hai domande falle: ti risponderò volentieri!

Conosci già i miei servizi?  ricordati che se stai pensando di arredare un airbnb poptremo lavorare insieme 

Posted in Airbnb | Commenti disabilitati su 1° REGOLA PER UN AIRBNB DI SUCCESSO: ESSERE ORIGINALI